Villa Incanto

S. Maria di Leuca, Lecce | restyling

architetto: Raffaele Centonze
città: S. Maria di Leuca, Lecce
anno: 2011 | cliente: Privato | impresa: Omnia Costruzioni

Intervenire in un contesto simile costituisce una sfida per qualsiasi architetto. Il risultato più importante da perseguire è sicuramente quello di non alterare un paesaggio cosi perfetto che troppo spesso è stato “violentato” dagli interventi abusivi degli anni ’80. Villa Incanto nasce anche essa in pieno abusivismo edilizio su di un’ area esclusiva immersa nel verde a strapiombo sul mare di Santa Maria di Leuca in località “il Ciolo”. Durante la progettazione si è cercato di restituire l’originario e naturale skyliner della costa in quel punto ormai compromesso. Si sono sostituite imponenti strutture in cemento armato con esili coperture in legno di abete sbiancato con cementite, si sono realizzate grandi superfici vetrate su muri intonacati a “coccio pesto ” al fine di fondere lo spazio interno con quello esterno. L’uso di materiali tradizionali sapientemente utilizzati e posati da maestranze del posto ha armonizzato l’inserimento del fabbricato.

A very challenging project to work on in Santa Maria di Leuca (Apulia). The main objective is to preserve the existing, beautiful landscape which was altered by unauthorized works during the Eighties. The Villa was built in an exclusive green area overlooking the sea, in a location called “Il Ciolo”. The brief was to return the original skyliner of the coast in a yet compromised area. The reinforced concrete structures have been replaced by thin fir-wood covers whitened with cementite. Very large glass surfaces are realized on opus signinum plaster with the aim of blending the external with the internal space. The wise use of traditional materials by local workers and artisans, balance the integration of the building.