Masseria del Fano

Salve, Lecce | restauro

architetto: Raffaele Centonze
città: Salve, Lecce
anno: 2013/2014
cliente: Privato
imprese: Caiaffa Group srl , R.C. Impianti srl, FIAS S.r.l. Gruppo Bentivenga
photo: Roberto Micoccio


Meravigliosa Masseria situata all’estremo sud della Penisola Salentina a ridosso del Mar Ionio. La Masseria fortificata fu edificata nel XVI dai salentini per difendersi dalle scorrerie dei turchi. Immersa in un sito incantevole arricchito dalla presenza di un rigoglioso corso d’acqua, da grotte naturali con affreschi Bizantini e da un importante sito archeologico di età Messapica, il corpo masserizio è caratterizzato da una torre di difesa datata 1577, fatta edificare da Ferrante Gonzaga, avente il prospetto principale rivolto verso il mare Ionio. Sull’etimologia del nome sono state formulate varie ipotesi. Potrebbe derivare, secondo alcune fonti, dal nome del Dio Fano a cui era dedicata la prima cittadina fondata sulla parte più alta della collina. Altre fonti, lo fanno risalire al termine latino “fanum” che indica il “tempio”, il luogo dedicato alla divinità.

“Riportarlo alla luce ed al suo antico splendore, oltre ad essere emozionante, è stata anche una sfida importante e di grande responsabilità”. Masseria del Fano is located in the far south of Salento, on the Ionian coast. The Masseria was raised in the XVI century as protection against the Ottoman Turks invasions.  It is located in an enchanting site, enriched by a water flow, natural caves with Byzantine frescoes and an archaeological Messapic site. It is characterised by a sighting tower built by Ferrante Gonzaga in 1577 with the façade towards the Ionian Sea.  The word “Fano” may refer to the God to whom the upper part of the ancient village was dedicated, or the Latin “Fanum”, the “temple” where the gods were worshipped. “To bring it to new life and its ancient splendor has been exciting yet challenging. It took great responsability”.